L’oro si rafforza dopo il discorso di Yellen

L’oro si rafforza dopo il discorso di Yellen

 

 

29 Marzo 2016

L’oro era già in rialzo Giovedì mentre gli investitori erano in attesa del discorso del Capo del Governo Federale Janet Yellen il quale poteva dare delle indicazioni su come si sarebbe mosso il metallo giallo

Yellen potrebbe dare ulteriori dettagli sulla tempistica e lo scopo degli sforzi americani atti a rimuovera una politica monetaria semplici che potrebbe anche influenzare il tasso di cambio dell’oro in maniera molto pesante. A metà marzo la banca centrale degli Stati uniti ha deciso di mettere in atto una politica che implica un approccio cauto nel cercare di stabilizzare la politica finanziaria e si propone come obiettivo di arrivare dalle due alle quattro banche a Dicembre .

I crescent tassi di cambio agevolano e supportano il dollaro a discapito dei metallic, tra cui appunto l’oro.

Per adesso c’è molto ottimismo su una probabile salita del metallo; trader delle opzioni binarie e del forex fate tesoro di questo momento così propizio.

 

 

 

 

 

 


 

Borse in ribasso: le case di trading diventano caute

Borse in ribasso: le case di trading diventano caute

 

 

25 Marzo 2016

A partire dai recenti attentati verificatisi qualche giorno fa a Bruxelles, fino ad arrivare alla situazione dell’economia giapponese che non naviga in buone acque, il mondo del trading sta attraverso un periodo di forte “turbolenza” finanziaria.

Gli attacchi a Bruxelles sono stato un evento terroristico che ha scosso il mercato finanziario creando un clima di forte volatilità il quale ha  “forzato” gli investitori a tenersi un po’ freno sui loro investimenti.

Tutti gli eventi esterni, politico-economico, sono fattori determinanti nel mercato del trading; è il caso di Bruxelles  che ha visto nei giorni successivi uno stallo nell’attività finanziaria. Secondo gli analisiti finanziari però anche una situazione di poca attività finanziaria può non portare benefici ma anzi, alla lunga, potrebbe essere la causa di un ciclo ribassista delle borse.

E’ anche vero che in un clima del genere, per il piccolo trader che fa opzioni binarie/forex con il proprio broker non è il caso di continuare il suo piano di trading senza che esso subisca delle opportune variazioni.

Dall’altro lato, c’è anche la borsa di Tokyo che si trova a perdere importanti punti di percentuale:

  •   L’indice Nikkei ha chiuso allo – 0.64 % nella giornata di oggi, 25 Marzo.

Lo yen continua ad indebolirsi (113 per dollaro) e le difficoltà si presentano anche per le case di trading:

  • il titolo Mitsui ha perso il 7 %
  • la Mitsubishi da accenni di andare a ribasso, secondo indiscrezioni trapelate dal quotidiano Nikkei.

In un contesto globale così incerto, investire nelle opzioni binarie o nel forex è di sicuro sinonimo di grande responsabilità ed è consigliabile agire e muoversi con molta prudenza.

 

 

 

 


 

L’EUR/USD si avvicina al supporto principale

L’EUR/USD si avvicina al supporto principale

 

 

24 Marzo 2016

La coppia euro/dollaro sta continuando il suo tragitto in discesa costante ormai da cinque sessioni ma che nonostante ciò, sembra stia per raggiungere una correzione trovandosi iin prossimità di un’inversione.

La coppia di valute piazza il suo supporto principale nel livello 1.1140- corrispondente al rintracciamento 38.2% del movimento che va dai minimi del 10 Marzo ai massimi del 18 Marzo, fino a toccare la punta dell’ Ichimoku su grafico giornaliero

 

 

Sebbene la presenza dell’Ichimoku potrebbe segnalare un livello d’inversione, non è ancora ben chiaro nessun pattern d’inversione che possa spingere l’euro/dollaro a divenire rialzista nel futuro più immediato. Un segnale potrebbe esserci se il prezzo raggiungesse la resistenza posta nel livello 1.1187, dopo essere stata toccata svariate volte nella giornata di ieri pomeriggio.

Se invece l’inversione non avviene, un livello importante sarebbe quello posto nel valore 1.1080. In questo livello il rintracciamento 50 % di Fibonacci coincide con il punto più basso dell’Ichimoku (in un grafico con timeframe 4 ore) e la possibilità di un euro/dollaro rialzista diviene fattibile.

 

 

Lo stesso si potrebbe ipotizzare guardando un grafico giornaliero, il quale suggerirebbe che il movimento rialzista persista e rappresenterebbe la giusta area per un’inversione a rialzo. Un'analisi da tenere in considerazione nella propria attività di trading con le opzioni binarie.