L’inflazione aumenta a seguito della caduta del prezzo dell’olio

L’inflazione aumenta a seguito della caduta del prezzo dell’olio

 

 

21 Marzo 2016

Fondatore delle leggi nel Governo Federale e membro esente da votazione per quest’anno, Lacker nei giornali di oggi ha affermato che l’inflazione aumenterà in modo significato dopo che il prezzo dell’olio è crollato.

Punti Chiave:

Il picco dell’inflazione sarà del 2 % dopo la risalita del dollaro

Si terrà sotto controllo l’inflazione e le aspettative sui prezzi e si prenderanno provvedimenti se necessario

L’inflazione sarà alta per un periodo di media durata.

 

 

 


 

GBP/USD potrebbe avanzare fino al livello 1.4570

GBP/USD potrebbe avanzare fino al livello 1.4570

 

 

18 Marzo 2016

Secondo il punto di vista del gruppo di ricerca UOB, il movimento oscillatorio della coppia sterlina/dollaro (GBP/USD) potrebbe estendersi fino a raggiungere il livello 1.4570

 

Citazioni chiave:

 

“Come già menzionato, non ci aspettavamo che la sterlina potesse inscenare una così notevole salita in un così breve periodo di tempo (oscillando da un minimo di 1.4053 il mercoledì ad un massimo del 1.4504 durante la sessione di New York)”

“La prospettiva si è capovolta passando da ribassista a rialzista nonostante sembri come se abbiamo già assistito al carico di questo movimento al rialzo”

“Così detto, fin tanto che il livello 1.4350 resta intatto, un altro movimento al rialzo che metta sotto test il livello 1.4570, massimo di metà Febbraio , non sarebbe una sorpresa inaspettata”

 

 

 

 

 


 

L’EUR/USD non è ancora andato oltre

L’EUR/USD non è ancora andato oltre

 

 

18 Marzo 2016

Il gruppo di ricerca UOB pensa che la coppia euro/dollaro possa presto arrivare a fare visita al livello 1.1500.

 

Citazioni Chiave:


“Il movimento a rialzo dell’euro si sta dimostrando più impulsivo delle aspettative nell’approccio al livello 1.1375, massimo raggiunto lo scorso mese”

“Superando questo livello si creerebbe un’apertura per toccare il livello 1.1495, massimo in Ottobre 2015. In altre parole non c’è ancora segno tangibile del rialzo della coppia euro/dollaro ma il verso che si prospetta è abbastanza chiaro. Consigliabile posizionare uno stop-loss più alto fino al livello 1.1200 dal livello 1.1050”